Giuseppe Cirino Crescita personale Mindfulness

Autore, Motivatore, Sognatore. Credo nelle belle persone!

Quando i figli non arrivano: mindfulness aiuto naturale alla fertilità

Quando sento parlare di infertilità penso subito al desiderio di una coppia di mettere la mondo una vita. Poi alla problematica. Tramite ciò che faccio mi è capitato di essere di aiuto a chi non avendo patologie conclamate nella medicina tradizionale, e / o funzioni “meccaniche” compromesse, non è fin da subito riuscito a coronare questo sogno. Ed è capitato anche a me.

Vogliamo un bimbo ma non viene, come facciamo?

Probabile sceglierai di andare da un consulente per la fertilità per promuovere meglio il concepimento e renderlo il più naturale possibile. Quindi, tutti faranno ciò che ritengono opportuno. C’è chi si rivolge ai ginecologi, chi si rivolge a naturopati, chi si rivolge a ostetriche e ginecologi, e anche chi non vuole contattare nessuno. E c’è anche chi non vuole contattare più nessuno perché ha perso la speranza.

Le ho provate tutte

Se hai sfogliato, e stai sfogliando, articoli del genere, potrebbe essere perché nei tuoi sogni ci sia da tempo il desidero di una gravidanza, ma non ci sei ancora riuscita. Anzi non ci siete riusciti, perché siete in due, e se non ci sono problemi di salute importanti, o impedimenti, sappi che continuando a leggere potresti capire un qualcosa in più e forse nemmeno distante da quanto alcuni dei nostri anziani ripetono da tempo. Una tempo i figli arrivavano più facilmente… Dovete divertirvi e non pensarci. (Ripeto in assenza di problemi medici)

La nostra mente

Il nostro cervello sembra essere una macchina automatica che può essere programmata per pensare a ciò che vuole, ma se lo analizziamo meglio, noteremo che questo è dominato dal pensiero razionale. Stai per dirmi che i figli si fanno con il cervello? Aspetta… Questo tipo di pensiero, automatico, non è altro che il risultato dei tanti stimoli che gli esseri umani ricevono ogni giorno. Tutti, io e anche tu.

Mindfulness e gravidanza

Hai mai sentito parlare della mindfulness? Vuol dire consapevolezza e può aiutarci a gestire la nostra mente, tramite il non pensiero. Questa pratica, o meglio stile di vita, è ormai riconosciuta in grado di far ritrovare la via verso il benessere, aiutando così la donna ad aumentare le proprie probabilità di concepimento, riducendo lo stress.

Ci sono decine di pratiche tramite le quali questo può avvenire ma ne parleremo in seguito o se vuoi contattami in privato, intanto andiamo avanti.

Cosa c’entra questo con la gravidanza naturale? Qual è la relazione tra il nostro pensiero e l’infertilità?

Laddove le tecniche tradizionali per risolvere i problemi di infertilità si sono rivelate inefficaci, la mindfulness (consapevolezza) ha aiutato diverse coppie a riconquistare uno stato di tranquillità, zero aspettativa, e piacere nella gioia del rapporto che poi ha portato al risultato. Rimanere nel presente, inteso come pensiero, porta molti benefici psicologici e per la salute. Li porta nell’uomo e nella donna. Si può dire che anche con giusti metodi, e atteggiamenti, nel quotidiano per essere più sereni e raggiungere la, POSSIBILE, felicità si può diminuire il carico di tensione e migliorare l’armonia: se vuoi puoi leggere “Imparare la felicità”.

Continuiamo…

Quando non arriva la gravidanza subentra lo stress o forse c’era già prima. La difficoltà di accettare questa situazione, lo stress causato dalla sensazione di perdere il controllo del corpo, i pensieri negativi creati, rendono tutto più complicato. Infatti, mantenere o ristabilire un equilibrio psicofisico sufficientemente sereno è fondamentale per il benessere delle persone coinvolte e per l’efficacia del trattamento medico svolto. La mindfulness aiuta in questo. Va detto che può anche aiutare, ed essere di supporto, quando si conferma che la gravidanza non sia possibile per problematiche specifiche e irreversibili.

Esiste uno studio condotto da un gruppo di studio dell’Univeristà di Coimbra, in Portogallo che ha sottoposto delle donne con una diagnosi di infertilità ad un percorso di Mindfulness e i risultati sono stati sorprendenti:

  • Diminuzione di ansia, depressione e stress
  • Accettazione dell’esperienza di infertilità
  • Riduzione dei sentimenti di vergogna
  • Diminuzione della sensazione di sconfitta
  • Maggiore gentilezza verso se stesse
  • Efficacia nel rapportarsi con l’infertilità

Ho sperimentato su di me quanto scritto e quanto propongo per aiutare, in base alle mie competenze e alla situazione, e oggi sono padre anche se per molto tempo ho creduto che non sarebbe mai successo.

Giuseppe Cirino (facilitatore alla mindfulness e gestione emotiva)

Se vuoi scrivimi qui