Giuseppe Cirino Crescita personale Mindfulness

Autore, Motivatore, Sognatore. Credo nelle belle persone!

L’errore di vivere con la paura dell’amore

Guarda che lo so che nella vita ne hai passate tante. Di sicuro più di quelle ti aspettavi, così improvvisamente e senza nessun preavviso, come se il postino ti avesse suonato alla porta per consegnarti quello che non volevi ricevere. Sappi che non sei solo, o sola, che non è capitato solo a te e che quello che non ti uccide ti fortifica. Ci fortifica.

Non escludiamoci dalle possibilità

La verità è che siamo tanto complessi quanto semplici, e che spesso abbiamo paura di domandare aiuto, costruendo corazze per non far filtrare il dolore e che spesso diventano anche barriere per qualcosa di bello. Il mondo che abbiamo dentro è bello, protetto, ma non diventa migliore se escludiamo quello che ci circonda, quello che è fuori da noi. Fuori dalle nostre ansie, dal nostro modo di sfuggire a quello che potrebbe farci male.

Per assaggiare le more devi incontrare le spine

Qualche volta dietro una porta c’è una possibilità. Chi ci vieta di bussare? Potremmo evitare ogni cosa che ci spaventa, sempre, ripetutamente e presto ci accorgeremo di stare evitando la vita, il destino e noi stessi. Pensiamo a tutte quelle cose che non sono facili da ottenere, realizzeremo che sono tante. Non è facile fare un figlio, certe volte spaventa, ma quando arriva le paure diventano gioia. Non è facile trovare le perle, i diamanti, trasformare il grano in pane e l’amore. Non è facile l’amore, per quanto sia umanamente semplice. Senza sofferenza non ci sarebbe poesia ma per ottenerla devi aver voglia di gioire.

Cosa rispondi?

Sembrano discorsi fin troppo ottimistici, prospettive ambite ma poco tangibili: falso. Siamo capaci di meraviglie nel nostro piccolo. Basta volerlo. Come la bellezza nel veder crescere una pianta a cui abbiamo dato cura, e non pensate che la vita sia diversa, che non ci siano momenti in cui vorremo più acqua, sole e amore. Siamo bravi a fare i duri, a sciabolare il cinismo, ma poi, alla fine, senza ciò che essenziale moriamo. Se non moriamo, viviamo male. Possiamo guardare l’amore degli altri o curare, in ogni forma, il nostro. La risposta è già dentro di te.

Giuseppe Cirino

Se vuoi parlare con me scrivimi qui