Giuseppe Cirino Crescita personale Mindfulness

Autore, Motivatore, Sognatore. Credo nelle belle persone!

Voglia di essere al posto di chi ha successo, ma sbagliamo una cosa…

Quante volte, sfogliando una rivista o semplicemente facendo zapping alla TV, ci troviamo di fronte a una persona che nella vita ha avuto successo? Quante volte abbiamo desiderato di ritrovarci nei sui panni? Sia un calciatore, un cantante, un attrice o magari uno scrittore. Credendoli irraggiungibili, restiamo immobili ed iniziamo a fantasticare nella nostra testa di cosa avremmo fatto noi coi loro soldi, la loro fama, la loro fortuna. E la nostra mente inizia a porsi una miriade di domande alle quali sarà difficile trovare risposta:
“Chissà come ha fatto?”
“Che fortuna nascere in quella situazione…”
“Avrà avuto sicuramente una spinta da qualcuno che conta?”

Porsi le giuste domande

La vera domanda che nessuno mai si pone? Eccola: “Chi era prima di diventare ciò che è adesso?”. Una persona come noi. Un comune essere vivente come me, te che leggi o tuo figlio che va ancora a scuola.
L’unica differenza è nel saper osservare le cose. Sicuramente ogni grande persona di successo si è ispirata a qualcun altro. Avrà avuto un idolo, una persona da seguire, da cui prendere spunto ed iniziare a trovare una motivazione per concretizzare le proprie idee. Sviluppare le proprie
specialità. In breve si tratta di trovare il coraggio per iniziare ad essere. Non si è fermata ad elogiarla. Ma si è posta degli obiettivi per raggiungere un risultato quanto più simile a quello che gli è stato come ispirazione

“Un tale fece un brutto sogno, stava per essere mangiato da un terribile mostro. Disperato, supplicava il mostro: “Ti prego risparmiami! Ti prego lasciami libero!” E il mostro ringhiando gli rispose: “Non so se lo posso fare: il sogno è il tuo!”
Osho

Tutti iniziano dal gradino più basso

Siamo noi, e soltanto noi gli artefici del nostro destino. Dobbiamo imparare a guardarci intorno. Osservare meglio quello che ogni giorno il mondo ci offre. Iniziamo a trarre ispirazione da quello che facciamo, quello che vediamo. Ciò che ascoltiamo e leggiamo. Iniziamo a porci anche noi degli obiettivi semplici, e subito dopo troviamo la giusta motivazione per portarli a termine. Fatto questo, possiamo osare, quindi passiamo a fissarci un altro traguardo, ma un po’ più complicato da raggiungere, ripetendoci ogni volta che serva che ce la possiamo fare. E senza inutili sforzi, ma con la giusta motivazione, la giusta grinta, la voglia di essere raggiungeremo anche quest’altro traguardo. Pian pianino ci renderemo conto che ci si può realizzare qualsiasi cosa si voglia. Basta crederci.

Proseguendo in questo modo, in poco tempo, senza nemmeno accorgercene, realizzeremo ciò che per noi sarebbe stato irraggiungibile. E solo in quel momento, in quel preciso istante capiremo un importante lezione di vita. Tutti iniziano dal gradino più basso. La differenza è tra chi sceglie di salire e chi preferisce restare giù ad aspettare. Nessuno ti prenderà mai sulle proprie spalle.

Scritto da Domenico Salierno

Segui Giuseppe Cirino su YouTube