Giuseppe Cirino Crescita personale Mindfulness

Autore, Motivatore, Sognatore. Credo nelle belle persone!

Quando hai a cuore un progetto per ispirarti pensa a Del Piero

Prendere esempio da chi ha valori è giusto. Ci sono storie nella vita quotidiana, e in questo caso nello sport, che possono ispirarci e infonderci motivazione. Quando si è corretti, e sportivi, determinati personaggi, campioni, ti segnano e non puoi fare a meno di ammirarli indipendentemente dai colori a cui si tiene. Uno di questi è senza dubbio Alessandro Del Piero. Quello che lui è stato, ed è ancora, per il calcio italiano e lo sport in genere è incancellabile perché lui amava quello che faceva e lo faceva con amore. L’amore è la chiave di tutto, in ogni progetto. Per questo quando parlo della determinazione e dell’amore verso un ideale faccio sempre l’esempio di Del Piero.

Scegliere con il cuore

Sia chiaro che non parliamo solo ed esclusivamente di sport, ma di motivazione e volontà, dedizione e lealtà. Del Piero, indiscusso campione, ha vestito per quasi tutta la sua carriera una sola maglia, quella della Juve. La squadra per cui ha sempre tifato e anche quella per cui ha lottato vincendo tutto e, pensate, ha vinto anche in Serie B quando la sua squadra fu retrocessa per questioni che adesso non citiamo.

Era all’apice della carriera, voluto da ogni società e apprezzato da molti tecnici in tutto il mondo, e cosa scelse? Lui rimase alla Juve. Ovviamente ha dovuto anche affrontare altre situazioni: la perdita del padre, la ripresa da un brutto infortunio etc… Sempre lì, pronto a sacrificarsi e pronto ad accogliere le decisioni che venivano prese.

I veri leader non urlano

Del Piero non era mai sopra le righe, mai una dichiarazione fuori posto e mai una polemica. Rappresentava l’immagine della società con sobrietà, quella che molti chiamano stile Juve ma lui era molto di più perché piaceva a tutti. La cosa che più mi ha colpito è leggere certe dichiarazioni che lo definiscono come un esempio per i più piccoli. Parole venute fuori dalla bocca dei genitori di quei piccoli. Certo che è così. Il 10 della Juve era posato, calmo, elegante e dedito a far bene per il team, per il progetto. Molti pensavano che non sapesse farsi rispettare, magari scambiando l’educazione e la classe con la poca cattiveria o grinta. I veri leader non gridano ma danno l’esempio. I veri leader non sono mai odiati e infatti anche i tifosi delle altre squadre lo apprezzavano. Se oggi domandi chi è il 10 della Juve tutti ti dicono Del Piero, il capitano, e tranquilli sarà così per altri cinquant’anni ancora.

Vai oltre quello che fai

Se sei riconosciuto come un campione, rispettato, non tanto per i meriti sul campo ma proprio per l’esempio allora vai oltre quello che pratichi, quindi tutti vorranno vedere quello che sei. Questo mostruoso giocatore in campo, fuori dal rettangolo verde era, ed è, esempio di sportività e comportamento. Una frase di Caressa mi ha fatto pensare a quanto grande sia l’uomo prima che il giocatore:

Una carriera esemplare. Un esempio per i bambini. La cosa più bella che possa raggiungere uno sportivo: diventare esempio per i figli dei suoi tifosi.

Informatevi sulla sua storia, sui suoi goal, ma prima soffermatevi a vedere l’uomo sotto la maglia del calciatore e troverete l’esempio di quanto l’amore sia importante per muovere il motore della motivazione. Di quanto la lealtà verso i compagni, per quello che si fa, sia il fuoco del rispetto e capirete come si diventa grandi in quello che si fa. Quando amate un progetto ispiratevi a Del Piero, quando sarà più difficile pensate a quello che ha fatto lui.

Sappiate che la barca che esce dalla tempesta ne esce rinforzata. Vi lascio un contributo video da guardare CLICCANDO QUI

Se volete dare vita a un progetto potete visitare il sito di MakerenaLabs dove ogni idea diventa un grande progetto. Consigliato!